Caricamento in corso...

Partner e amici

Nella primavera del 2019 è stato inaugurato a Ostana, in Valle Po, ALPSTREAM - Centro per lo Studio dei Fiumi Alpini, con il quale ATAAI collabora in particolare per quanto riguarda la didattica, la divulgazione e la proposta di attività di ricerca scientifica.

 

L'ATAAI collabora e appoggia le iniziative di Legambiente Circolo Val Pellice, da sempre impegnato in modo propositivo in tutte le problematiche ambientali che riguardano la Val Pellice. Per contatti riferirsi al blog di Legambiente Val Pellice.

 

Il CIPM - Club Italiano Pescatori a a Mosca-Torino, fondato a Torino nel 1962, è da sempre impegnato a difendere e diffondere i valori etici della pesca a mosca, attivandosi anche nelle iniziative di tutela dei fiumi e dei torrenti. Per informazioni e contatti riferirsi al sito ufficiale del CIPM.

 

Lo Spinning Club Italia è dal 1980 l'unica associazione nazionale dedita alla diffusione delle tecniche di pesca dello spinning e alla tutela degli ambienti acquatici. Per informazioni e contatti riferirsi al sito ufficiale dello Spinning Club Italia.

 

Le Associazioni piscatorie e di tutela ambientale (tra cui anche l'ATAAI) che gestiscono gli incubatoi ittici della Città Metropolitana di Torino sono riunite in una Associazione denominata Unione dei Consigli di Valle dei Pescatori della Provincia di Torino (UCV). L'UCV ha sede in Carmagnola, Via Provvidenza, 18, tel. 3713525562.

L'UCV svolge attività nei seguenti ambiti:

  • tutelare l’ambiente acquatico e l’idrofauna nell’ambito del territorio della Città Metropolitana di Torino;

  • collaborare con gli Enti pubblici in tutte le attività inerenti la gestione e la salvaguardia della fauna ittica;

  • collaborare con i Consigli di valle e/o Comitati di bacino alla gestione degli incubatoi ittici;

  • partecipare alla formazione ed al coordinamento degli agenti di sorveglianza volontari;

  • partecipare alla gestione delle acque pubbliche e demaniali, nonché all’eventuale loro concessione;

  • promuovere l’attività didattica al fine di migliorare la conoscenza dell’ambiente e degli ecosistemi acquatici coinvolgendo tutte le scuole di ogni ordine e grado;

  • svolgere attività ricreative e culturali praticando e diffondendo in particolare le attività legate al mondo della pesca, della conservazione del patrimonio naturalistico, della salvaguardia della biodiversità;

  • valorizzare e tutelare l’ambiente naturale (in modo particolare per gli aspetti di interesse ittico e ittiologico) svolgendo in questo modo opera educativa nei confronti dei pescatori.

Maggiori informazioni sul sito internet www.incubatoiittici.to.it